Mangiare e bere sul Fiume Po

Ricette centenarie, tradizioni antichissime, prodotti resi unici dai territori bagnati dal Po. L'enogastronomia è uno degli aspetti caratterizzanti delle regioni percorse dal Grande Fiume, che attraversa gusti diversi e particolari, affermatisi nel corso di centinaia di anni e celebrati con moltissime sagre stagionali, manifestazioni e fiere, che si affiancano a numerose strade dei sapori in tutte le quattro regioni.
A Pavia è nata la torta Paradiso, a Cremona ha avuto origine il torrone, Mantova custodisce la ricetta originale dei tortelli di zucca ed è rinomata la produzione casearia di Lodi, con il tipico granone. Cuneo e Alba sono la patria del tartufo, Asti è rinomata per il napoleonico pollo alla Marengo, Vercelli è famosa per la sua panissa. In provincia di Rovigo, l'acqua del Po nutre le terre del Polesine: riso, ortaggi e frutta accompagnati dal pesce del Delta, con tutta la sua produzione di mitilicoltura ed itticoltura. La grassa Emilia, cuore della Food Valley italiana rinomata in tutto il mondo, è famosa per il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano, per i suoi salumi e l'aceto balsamico.
Per accompagnare tutte queste tipicità locali, per ogni zona c'è una strada dei vini, costellata da prodotti protetti e garantiti da marchi di qualità. Si parte dal Barolo e dai prodotti vinicoli delle Langhe e si passa alla Gattinara, vino prodotto esclusivamente nel comune omonimo, in provincia di Vercelli, da uve Nebbiolo. Oltre allo spumante, nell'astigiano si produce il Brachetto d'Acqui e il Barbera di Monferrato. Passando in Lombardia, lo scenario principale è l'Oltrepo pavese, dove nascono il Sangue di Giuda, lo Chardonnay e il Pinot Grigio. Nel lodigiano si produce il san Colombano, mentre in alcune aziende agricole mantovane è possibile acquistare i vini direttamente dal contadino. In Emilia i vitigni sono sui colli piacentini e reggiani: qui nascono il Gutturnio e il Lambrusco. Verso la costa ferrarese le viti sono coltivate sulle dune sabbiose del litorale, da cui si ottengono Fortana, Merlot, Sauvignon e Bianco, a denominazione di origine controllata del Bosco Eliceo.

 

Il Monviso, le sorgenti, la valle Po

L'alto corso da Saluzzo a Chivasso

Il medio corso da Chivasso a Pavia

Il medio corso da Pavia a Mantova

Il basso corso da Mantova al Delta